0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Essere genitori in Svezia

07/05/2019

Buongiorno,

Fra meno di un mese dovrebbe nascere il fratellino di Christian e Davide - non vediamo l'ora. Quindi vi volevo parlare un po' di come funziona in Svezia diventare genitore ed i vari vantaggi che aiutano le famiglie.

Essere genitori in Svezia comporta una serie di vantaggi economici e la libertà di gestire la vita familiare rispetto ad altri paesi. La maternità/paternità ha una durata di 480 giorni in tutto di cui 390 vengono retribuiti al 80 % dello stipendio. Per i restanti 90 giorni viene data una retribuzione minima che è circa 450 euro al mese. La minima viene data per 480 giorni anche ai genitori che erano disoccupati o studiavano o per altri motivi non lavoravano prima della nascita del figlio. In questo modo tutti hanno la possibilità di stare a casa con i figli. I genitori sono poi liberi di gestire questi giorni tra di loro come gli fa più comodo. Per esempio si possono prendere solo una parte dei giorni alla settimana e magari lavorare alcuni così si prolunga il tempo di stare a casa con il figlio. Il padre ha diritto di stare a casa 10 giorni pagato al 80 % in occasione della nascita di un figlio. 

Gli asili svedesi hanno una retta massima di circa 130 euro al mese. Questa retta vale per tutti i comuni in Svezia. I pasti, il materiale didattico è tutto compreso nella retta. I genitori devono portare solo i pannolini finché il bambino li usa. Siccome lo stato svedese sovvenziona molto gli asili in Svezia vanno sfruttati solo per le necessità lavorative. Se il genitore è a casa in ferie o ha il giorno libero deve tenere il bambino a casa con sè. Questa regola è stata fatta per evitare che il genitore usi l’asilo come un “deposito” per poter andare a fare shopping o in palestra etc. Quando un genitore è a casa in maternità/paternità può lasciare il fratello o sorella più grande per un massimo di 15 ore alla settimana a parte il primo mese dopo il parto che ci può stare a tempo pieno.

In Svezia c’è un contributo economico che si chiama “barnbidrag” e viene dato tutti i mesi fino al compimento di 20 anni. Attualmente sono ca 115 euro a figlio al mese. Da 2 figli in su viene dato un piccolo contributo aggiuntivo che cresce con il numero di figli. Un genitore può stare a casa con  il figlio malato fino all’età di 12 anni e viene pagato 80% dello stipendio. C’è anche il diritto di chiedere di lavorare part-time se ci sono figli sotto agli 8 anni per consentire ai genitori di stare più tempo con i figli quando sono piccoli. Questo vale sia per la madre che per il padre.

Tutte le visite mediche sono gratuite fino a 20 anni. Anche le visite dal dentista e se  il figlio ha bisogno dell’apparecchio viene dato gratuitamente. Le scuole sono gratuite perché vengono pagate completamente con le tasse. Questo vale anche per i libri e la mensa. Cosa ne pensate voi genitori del modello svedese? Potrebbe essere un modello da applicare anche qui?
​​​​​​​

#genitore #svezia #nascita #maternità #paternità